Buonasera a tutti, sto preparando ...

Ritratto di Thunder_VII
Thunder_VII | Lun, 24/10/2022 - 21:27

Buonasera a tutti, sto preparando la corsa per un concorso in polizia, il classico km in 3.55 min. Essendo che purtroppo io e la corsa ci odiamo, ho ripreso con largo anticipo e attualmente devo ancora fare la preselettiva a che uscirà verosimilmente a dicembre, mentre il calendario delle prove fisiche è previsto il 17 gennaio, quindi ho un po' di tempo. Sono totalmente ignorante in materia di corsa e attualmente quello che faccio è corricchiare un po' a caso in giro, spero che voi possiate illuminarmi su un programma da seguire. Il mio livello attualmente è abbastanza scarso purtroppo, nello scatto non me la cavo male, ma lo tengo poco e pecco totalmente di resistenza. Grazie in anticipo a chi mi aiuterà!

#visite: 2620

Risposte

Buongiorno, non voglio metterti ansia , ma considerando le prove il 17 gennaio non hai molto tempo a disposizione. Il fisico non è una macchina dove basta cambiare una centralina, ma deve adattarsi allosforzo progressivamente. Sul forum nelle risposte precedenti trovi molte indicazioni e troverai anche scritto che gli scatti di 100 o 200 metri non servono pressochè a nulla.
Imposta una tabella di 4 gg dove fare 2 di corsa lenta tra i 30 e 40' più due sedute di ripetute con distanze tra i 400 e gli 800 metri con un volume complessivo di ripetute di massimo 1600 metri ( es 4x400 3 x 500 2 x 600 etc ). Il mille non provarlo spesso, ma ogni 3 settimane dove l'ultima settimana avrai fatto un lavoro più leggero
In questo modo vedrai che migliorerai le tue carenze.
Inizialmnete però dovrai fare un 1000 per capire la base di partenza e stabilire i tempi sulle ripetute
Ciao
Andrea

Ciao Andrea, per fortuna il 17 gennaio escono i calendari con le convocazioni alle prove fisiche, dunque potrebbe essere a gennaio come a febbraio/marzo. In ogni caso allora seguo i tuoi consigli e proverò il km per vedere come sono messo. Purtroppo non ho la possibilità di allenarmi su pista, quindi di solito mi alleno sulla strada vicino casa che è abbastanza dritta e lunga. Per quanto riguarda i tempi, come devo regolarmi con le ripetute?

Diciamo che allora hai tempo, solitamente con i ragazzi che seguo mi do 3 mesi per poter strutturare un programma che porti ad avere tranquillità sulla prova.
I tempi che devi calcolare sono in funzione del risultato sul 1000 e dovranno essere più veloci ( in proporzione ovviamente ) con più sono brevi le distanze
Faccio un esempio se sul 1000 fai 4' i 400 dovranno essere corsi ad un ritmo molto più svelto, mentre se fai un 800 , dovranno essere leggermente più veloci

Buongiorno, ieri ho svolto una serie di ripetute 4x400, facendo come media 1 minuto e 50. Come media del passo c’era scritto 4’ 10’’ al km, ora non so se il tempo sia buono, so solo che devo scendere sotto i 3.55 per stare sicuro. Stavo cercando di capire come fare le ripetute, se andare sempre veloce oppure partire un po’ più piano e poi sprintare alla fine, ma suppongo che poi troverò il mio ritmo. Tra domani e dopodomani dovrei fare 200 veloci e 200 lenti intervallati senza fermarmi, consigli di fare 1 km in questo modo oppure di fare magari 200 veloci per 30 secondi e 200 lenti 30 secondi per un tempo stabilito? Grazie in anticipo

La velocità nelle ripetute deve essere più uniforme sia all'interno della ripetuta che per ogni ripetuta. Meglio fare 4 ripetute a 1'50 che farne una a 1'47 ed una a 1'53.
La velocità è in base al tuo stato in quella fase. Se hai fatto il 1000 in 4'30" inutile che imposti i ritmi a 3'50 , non riusciresti mai se non al massimo per una prova, quindi dovrà essere una taratura mirata in base alla tua situazione attuale.
Per la seduta dei 200 io eviterei, serve a poco, meglio fare 40' a ritmo lento per fare fondo e dopo un giorno di riposo fare una seduta di interval training
Ciao
Andrea

D’accordo, capito. Farò dunque una corsa blanda di 40’ tra domani e dopodomani (purtroppo devo conciliare con studio e lavoro), alternando fondo a ripetute. Per quanto riguarda queste ultime, conviene fare sempre 4x400 oppure ogni volta cambiare? Tipo ad esempio una volta 4x400 e l’altra 3x500?
Grazie dei consigli comunque Andrea

Variare le distanze è sempre molto utile sia in termini di lavoro che in termini di approccio mentale

Perfetto, allora varierò ogni volta. Ti aggiorno nei prossimi giorni!

Buongiorno, ieri ho corso 30 minuti facendo circa 4 km di corsa. I miei tempi si attestavano intorno ai 7.10 min al km. Chiaramente dovendo correre cosi tanto sono andato piano, tuttavia facendo qualche confronto ho chiuso lo stesso giro con quasi 1 minuto di differenza, e di questo ne sono soddisfatto. A fine allenamento ovviamente avevo le gambe che sembravano due mattoni, tuttavia stamattina non avverto alcun dolore o fastidio post allenamento. Lunedì mi cimenterò in ripetute 3x500.

È abbastanza normale, ma è fondamentale creare una base aerobica su cui lavorare con le ripetute. Vedrai che con il passare del tempo le gambe ne risentiranno sempre di meno

Comunque purtroppo posso allenarmi solo 3 volte a settimana e non 4 causa lavoro e studio, quindi avevo pensato di alternare ripetute e fondo nei 3 giorni, facendo una volta fondo, poi ripetute, poi fondo, ripetute e cosi via, può andar bene?

Se fai solo 3 volte puoi fare 2 di ripetute ed 1 di fondo . Tanto tra le due di ripetute passa abbastanza tempo per recuperare

d'accordo, farò così allora. Grazie dei consigli Andrea comunque, ti tengo aggiornato!

Ciao Andrea, oggi ho fatto le ripetute da 500 metri, anche se ne ho fatte 2 e 1 da 250 metri perché stavo morendo. In ogni caso ho chiuso le due da 500 rispettivamente in 2’04’’ e 2’23’’. Nella prima avevo un passo al km di 3’55’’ precisi, nella seconda invece sono andato più lento per testare se riuscivo a tenere. I 250 metri invece li ho chiusi in 1’05’’ con un passo di 3’50’’. Mi sento abbastanza soddisfatto pensando ai numeri dell’altra settimana, vorrei giusto capire i tempi di recupero tra una ripetuta e l’altra per stare sicuro. Hai qualche altro consiglio da darmi? Grazie in anticipo.

In teoria dovresti fare tutte e tre le prove allo stesso ritmo, altrimenti la seduta non da l'obiettivo prefissato. Tuttavia sei almeno riuscito a fare 2 prove e questo almeno metterà un po' di stimolo allenante.
Il recupero tra le prove è come il calcolo della prova stessa, non è automatico.
È ovvio che non puoi fare i 500 al ritmo della prima prova , ma dovrai trovare un tempo intermedio. Per i recuperi potrai fare lo stesso della prova. È una stima , ma puoi fare così.
Quando la calcolo ai miei atleti, la faccio in base a quello che voglio ottenere, se resistenza o velocità. In base a quello si o più o meno veloci le prove e più o meno lunghi i recuperi

Grazie per i consigli Andrea, tuttavia penso che dovrò purtroppo fermarmi per un po’ perché ho avvertito un dolore al ginocchio destro, penso sia l’articolazione non abituata o troppo stressata, lo stesso dolore che avvertii nel 2018 quando mi preparavo per un concorso simile. Praticamente mi fa male quando ci metto peso sopra, e in particolare quando mi siedo e mi alzo. Questo dolore mi è venuto poco dopo il termine di questo allenamento. Cosa mi consigli di fare in questi casi? Io pensavo di mettere ghiaccio e voltaren e stare fermo per qualche giorno

Il trattamento è corretto, ma il resto non saprei. Le dinamiche di allenamento variano anche secondo lo stato fisico. Se uno è normo peso solitamente il corpo di adegua progressivamente,mentre se una persona è in sovrappeso occorre più tempo per strutturare anche la muscolatura. Lo stop dipende dalla tipologia del dolore e dalla sua dislocazione. Può essere una semplice infiammazione oppure una marea di altre cose. In questo momento non saprei. Se ti è già capitato forse sarebbe meglio capire la causa

Capisco, nel 2018 mi prese lo stesso identico dolore e me la cavai con circa una settimana di stop mettendo tutti i giorni voltaren e ghiaccio. Tuttavia l’altra volta era più grave perché ci corsi anche sopra e mi ricordo che non riuscivo a correre per il dolore, stavolta sembra essere in forma più leggera, incrociamo le dita. In ogni caso questo mi abbatte perché non posso allenarmi con costanza come stavo facendo finora

Andrea, pensi che per una persona mediamente allenata o comunque non totalmente sedentaria, siano sufficienti 3-4 mesi per prepararsi ad una prova simile? (1km-3.55)

Buongiorno Federico. Direi proprio di si. Fino ad oggi tutte le persone che ho preparato con questa disponibilità di tempo e quantità di sedute settimanali hanno superato la prova con tempi migliori. Tutto sta nella costanza .

Buongiorno ragazzi, vi aggiorno sulla mia situazione: il dolore al ginocchio è quasi sparito e presto potrò ricominciare a correre, spero già da lunedì prossimo. In ogni caso farò più attenzione al riscaldamento per evitare che possa succedere di nuovo in futuro. A tal proposito, che riscaldamento consigliate prima di effettuare l’allenamento vero e proprio? Così mi regolo insomma. Grazie a tutti

Ciao Andrea, vorrei un tuo parere se possibile
Ho all’incirca 3 mesi, stesso concorso del ragazzo sopra e le prove sicuramente si terranno verso febbraio

Non ho mai fatto il km al massimo ma sono all’incirca sui 4.40 facendolo a disimpegno diciamo…
Che ne pensi della seguente tabella: 2 volte al giorno corsa molto leggera (25/30 min) mattina e pomeriggio, 3 volte a settimana ripetute 200-400 metri) cosa ne pensi?

Ps: come livello posso dire che la corsa non è il mio forte ma non sono un tipo sedentario faccio un lavoro movimentato e palestra

Federico ti boccio il bigiornaliero che ha senso solo per i professionisti e che fanno lavori differenziati e specifici. Se puoi allenarti 3 giorni è meglio fare 1 seduta di 30/40' e 2 di ripetute, nel caso dovessi recuperare un giorno fai corsa lenta.
I 200 non servono a niente e se hai letto nei miei commenti ad altro atleti, le prossimo dai 400 agli 800 metri. La prova è aerobica e devo abituare il corpo a stare sulle gambe.
Il 1000 provalo perché devo calcolare il tempo con cui fare le ripetute

Buongiorno Federico! Ok, sostituirò il secondo allenamento con esercizi aerobici di altro genere magari

Sono appena tornato da una corsetta, risultato 4.39/km, ovviamente non cercavo ne la velocità ne la chiusura della prova, domani proverò a cimentarmi nel km al “massimo” delle mie potenzialità

Intorno a che velocità oraria dovrebbe attestarsi il km? 8-9?

Non pensare a quello. Tu parti, senza esagerare nella prima parte, e dai tutto quello che hai e vedi quanto ci hai messo. Inutile fare calcoli di ritmo in questo momento

D’accordo! Domani ti faccio sapere

Consigli di partire piano per poi aumentare o cercare di tenere un ritmo costante e sostenuto?

Essendo la prima volta è difficile capire il ritmo che dovresti mantenere. Tuttavia non partirei troppo forte, diciamo in modo deciso, ma non al massimo, perché finiresti dopo poche centinaia di metri

Domani provo e ti faccio sapere! Grazie mille Andrea, sei preziosissimo!

Buongiorno andrea. Oggi ho fatto una corsa leggere per allenare un po’ il cardio, circa 2 km in 11.30 ca
A fine corsa sentivo un leggero fastidio al piede sinistro, parte laterale destra (lato alluce per intenderci)
Non mi ha più fatto male.
Arrivato a casa mi sono sdraiato e dopo qualche ora poggiando il piede il dolore è diventato distinto… può essere dovuto all’inattività che ho avuto per diverso tempo? Ho applicato dell’arnica massaggiando un po’!

Nb. Al tatto nessun dolore, ne sotto la pianta ne sul lato… neanche inarcando le dita su e giù, nulla… solo poggiando il piede leggermente e se lo inarco nel verso che mi fa male, se lo inarco nel verso opposto zero assoluto…
In rete si parla di cose serie e che prevedono stop di mesi… io spero di no perche significherebbe la fine …

Pensi possa essere solo un infiammazione dovuta al fatto che non ho “mai” corso?

La rete è pericolosa per le diagnosi. Io farei un paio di giorni di riposo e poi sentirei se il dolore persiste oppure no.
Possono essere molte cose, inattività, scarpe vecchie , fondo stradale , etc
Nel caso in cui persista vale la pena di farsi vedere

Io invece penso che riprenderò questa settimana a correre, però riprenderò in maniera progressiva per evitare di farmi male di nuovo

Buongiorno andrea, il dolore sembra stia lentamente passando quasi fino a scomparire e si sta trasformando in un indolenzimento credo dovuto all’ inattività…

Una cosa, per fondo lento, come mi regolo? 30 min a quale intensità?

Essendo in ripresa io farei anche solo 20' e di bassa intensità, giusto per sentire le sensazioni

Ciao Andrea, io invece ieri ho ripreso a correre e ho fatto 10’ a 7 km/h sul tapis roulant in palestra per capire come ero messo, e pare che sia guarito del tutto. Per evitare che mi si infiammi di nuovo che riscaldamento consigli prima di iniziare l’allenamento vero e proprio?

Ai ragazzi che segue direttamente faccio fare 20' di corsa a qualche allungo. Inutile fargli fare esercizi particolari che posso vedere di persona, rischierebbero di farli male ed inutilmente

Perciò diciamo 3 volte a settimana fondo lento 20 min ad un ritmo diciamo di 6/km (?) e qualche ripetuta sui 400-800 mt?

Perdonami Federico ma non ho capito se fai tre sedute una è di lento mentre le altre due di ripetute.

Per non affaticare troppo il ginocchio consigli di fare ripetute brevi? O concentrarsi sul fondo per abituare le articolazioni?

Mi sono espresso male, perdonami hai ragione
volevo dire: 2-3 allenamenti di fondo da 20 min come ritmo circa 6/km e 2 di ripetute 400-800

Troppo?

Rispondo ad entrambe. Per quanto riguarda la distanza delle ripetute non è tanto la misura della ripetuta quanto il volume totale del lavoro per esempio se faccio 12 x 200 È uguale a fare 3 x400

Per Federico invece io farei al massimo quattro sedute due di fondo lento e due di ripetute

Ciao Andrea, è da un po’ che non scrivo ma sono stato impegnato. Ultimamente sto correndo sul tapis roulant in palestra causa maltempo, sto cercando di aumentare gradualmente la velocità in maniera tale da tenere velocità sempre più elevate. Tu cosa consigli?

La corsa sul tapis roulant è leggermente differente e per riuscire a simulare il meglio possibile la corsa su strada è sempre meglio mantenere la pendenza tra 0,5 ed 1 % in modo da completare la spinta del piede.
Per il resto modula la velocità in base al tuo impegno

Va bene, anche qui dovrei fare un giorno di corsa lenta e due di ripetute? O con il tapis roulant ci sono altri modi?

Ciao Andrea, ti aggiorno sulla situazione: ho dovuto saltare due allenamenti di corsa per colpa di un po’ di influenza che mi ha costretto a casa, ho ripreso da lunedì correndo sul tapis roulant con pendenza 1% come mi hai consigliato, mentre oggi sono tornato a correre in strada facendo fondo lento per 30’. L’ultima volta che ho corso 30’ è stato prima che mi facessi male al ginocchio, con un passo di 7’45’’ e una corsa complessiva di 3,90 km. Oggi ho fatto un passo medio di 6’33’’, correndo 4,60 km. Nei parziali non sono mai andato oltre i 7 minuti, mentre l’altra volta il passo era decisamente più lento. Sono molto soddisfatto devo dire

Dai il tuo parere

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.