Buongiorno, io sono un'atleta agonista ...

Ritratto di Ilaria95
Ilaria95 | Dom, 16/05/2021 - 14:08

Buongiorno, io sono un'atleta agonista di atletica leggera a novembre mi hanno diagnosticato il morbo di huglund, ma mi hanno sconsigliato l'intervento chirurgico perché lo sperone è veramente piccolo. Io dopo 7 mesi di trattamento conservativo, onde d'urto, solette, ecc non ho più l'infiammazione, infatti il tendine non mi fa più male al risveglio, la mattina. Riesco a fare le gare, riesco a fare le ripetute in pista, riesco a mettere le scarpe, ma non riesco a fare tanti chilometri e molte volte avverto comunque fastidio durante il gesto atletico. Ultimamente dopo le gare avverto anche dolore al tallone che non mi impedisce ma mi limita. Volevo sapere se qualcuno ha avuto un'esperienza simile, se devo magari informarmi per un inverto in artroscopia ( visto che sono un'atleta so che con questa tecnica il recupero è molto veloce) oppure se dovrò convivere con questo fastidio per sempre. Io non ho problemi al calcagno sinistro, di nessun tipo, solamente sul destro.
Se qualcuno potesse venire in mio soccorso sarei grata.

#visite: 320

Risposte

Buongiorno Ilaria, personalmente credo che l'intervento sia sempre l'ultima spiaggia, tuttavia se il dolore/fastidio persiste diventa difficile farne a meno, soprattutto se si tratta di un atleta agonista che in periodi di carico deve necessariamente macinare kilometri. Io ho un amico con il quale gareggiavo che ha avuto questo intervento due volte ed oggi gareggia ancora ( seppur nelle categorie dei vecchietti.. ).
Io sentirei un ulteriore parere , per capire meglio, fornendogli tutta la cronistoria così da avere un parere attuale e su come procedere

In bocca al lupo
Andrea

Dai il tuo parere

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.