5 consigli per correre con il cane

di Running Italia - Gio, 05/11/2015 - 10:34
In Italia, si stima che siano 5 milioni le persone che amano correre. Se aggiungiamo a questo dato il fatto che ben il 55% delle famiglie italiane possiede un cane e che la maggior parte di queste vive in una grande città, non è strano incontrare molti runner che si allenano al parco accompagnati dal proprio amico a quattro zampe.

In Italia, si stima che siano 5 milioni le persone che amano correre. Se aggiungiamo a questo dato il fatto che ben il 55% delle famiglie italiane possiede un cane e che la maggior parte di queste vive in una grande città, non è strano incontrare molti runner che si allenano al parco accompagnati dal proprio amico a quattro zampe.

E' importante che il cane venga educato all'ambiente urbano e a vivere in armonia con i suoi simili e con le altre persone. Portare con sé il proprio cane durante gli allenamenti settimanali è un ottimo modo per mantenerlo in salute e in forma. Da amanti degli animali in generale, e dei cani in particolare, vi garantiamo che condividere gli allenamenti con loro è un'esperienza che rende davvero felici!

Di seguito trovate 5 consigli molto utili per cominciare a portare il vostro amico a 4 zampe ai vostri allenamenti.


1- È importante usare un'attrezzatura adeguata: in vendita trovate una cintura ammortizzata che il runner deve portare ovviamente in vita, alla quale legare un guinzaglio elastico per scongiurare gli effetti degli strappi del cane. Per il cane è consigliabile l'uso di una pettorina da slitta, evitando così l'effetto "strozzo" del collare.



Correre con il cane

2- È consigliabile utilizzare l'attrezzatura da corsa solo per gli allenamenti e non per la passeggiatina quotidiana: in questo modo il vostro cane collegherà automaticamente l'attrezzatura al tipo di gioco, in questo caso la corsa.


3- I cani corrono meglio su superfici come lo sterrato o l'erba. Vi consigliamo di evitare l'asfalto, soprattutto su distanze medio-lunghe, perchè il cane (non indossando scarpe!) rischia di farsi male alle zampe. E' importante inoltre evitare di correre quando fa molto caldo e negli orari del solleone: i cani non sudano come gli umani!


4- Durante gli allenamenti lunghi, superiori ai 5-7 km, è bene fare delle soste per permettere al cane di bere durante la corsa. Ovviamente a fine allenamento, è importante riempirgli una bella ciotola d'acqua.


5- Il cane ha bisogno di allenamento: anche se corre più veloce di voi, non è detto che abbia abbastanza fiato per correre tanti chilometri quanti ne correte voi. È necessario quindi cominciare con uscite brevi, 2-3 km, e aumentare la distanza ogni 2-3 settimane.


Una volta iniziato, non ne potrete più fare a meno. E chissà che, allenandovi in coppia col vostro cane, non riusciate a correre insieme anche una maratona!

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.
X

Ricevi un nuovo articolo ogni settimana

Iscriviti alla Newsletter