Inizio a pensare che non ...

Ritratto di Paolo Colpani
Paolo Colpani | Gio, 10/04/2014 - 22:59

Inizio a pensare che non sia così corretto suggerire di fare il lungo premaratona intorno ai 35 km! Sono già due maratone che preparo in questo modo ma arrivo a calare vistosamente negli ultimi 5-7 km. Penso che se si vuole correre a tutta, sia necessario avvicinarsi in allenamento alla distanza e magari superarla.

#visite: 1878

Risposte

Ciao Paolo, il lungo o lunghissimo premaratona è un allenamento che se non ben dosato e soprattutto costruito in maniera opportuna può rilevarsi un arma a doppio taglio. Personalmente non propongo lunghi superiori ai 33km e solo per un certo tipo di runners.
Il calo a cui fai riferimento, cioè un vistoso abbassamento del rendimento negli ultimi 5-7km, penso non sia dovuto ai lunghi ma è un calo più che altro energetico in quanto si è dato fondo alle riserve dovuto principalmente ad un ritmo di maratona superiore a quello possibile da realizzare, anche 2-3 secondi in meno al km rispetto alle proprie possibilità/capacità fanno pagare il conto nella parte finale

Sinceramente non penso che sia così. Ho un personale sui 10km di 41' e sulla mezza di 1hr 31' e fare la maratona a 3hr 26' (Firenze) o 27' (Milano) non dovrebbe essere un ritmo impossibile anche con una progressione che al 33km mi dava intorno a 3hr 22'. Con i tempi della mezza dovrei poter arrivare a fare 3hr 15' una volta imparata per bene la distanza. Il lungo in entrambi i casi è stato fatto fino a 34 e 35 km con 5 km di riscaldamento e un ritmo lentissimo di 5'15" (Firenze) e più veloce 4'50" km (Milano) con ultimi due km a 4'30". Ora io penso che questi due lunghi (e altri meno lunghi li avevano preceduti) hanno prodotto lo stesso risultato perché essendo di costituzione fisica robusta perdo fluidità ed elasticità alla fine. Per esperienza anche sulla mezza ho migliorato sensibilmente i miei tempi preparando la maratona. Penso che l'abitudine a un 38 o 40 km nella stessa seduta anche intervallato da un recupero attivo (cammino o corsa blanda) dovrebbe darmi la qualità che manca agli ultimi 5-7 km della Maratona.

Anche se non sposo la tua teoria di fare dei lunghi che si avvicinano ai 40km o addirittura superano la distanza maratona concordo sul fatto che il migliore conoscitore dell'atleta è se stesso, quindi provare a percorrere degli allenamenti del genere ti potranno sicuramente dare una risposta certa o comunque un bagaglio d'esperienza che ti servirà in futuro

Dai il tuo parere

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.