Camilla, una corsa a ostacoli contro l'autismo

Camilla, una corsa a ostacoli contro l'autismo

di Daniela Frasca - Gio, 28/06/2012 - 14:31
Lo sport non chiude le sue porte a nessuno.

Lo sport non chiude le sue porte a nessuno. Ne è la prova una ragazza di 19 anni, alta, snella, ma soprattutto veloce: 64 secondi su un 400. Terza atleta nella sua categoria nella corsa ad ostacoli. Ma l'ostacolo più grande per Camilla è l'autismo.

La costanza e l'impegno le permettono di allenarsi 4-5 volte a settimana. Camilla si allena con i ragazzi del Progetto Filippide, guidato da Nicola Pintus, fondatore dell'Associazione Sport e Società affiliata al Cip, l'Ente che controlla, gestisce e diffonde lo sport per atleti diversamente abili. Lo spirito del progetto è quello di favorire l'integrazione sociale di disabili mentali.

Vi invitiamo a leggere l'articolo pubblicato su repubblica.it che racconta la storia di Camilla e la sua passione per lo sport.

Ritratto di Daniela Frasca
Laureata in fisica, ho la passione sin da piccola per l'atletica
Profilo Twitter

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.