Francesco mentre gioca a calcio

A nessuno si può negare il diritto di inseguire i propri sogni

di Daniela Frasca - Sab, 11/02/2012 - 09:00

L'argomento non è certo uno dei più semplici da trattare, ma soprattutto con il quale non è semplice confrontarsi. Vogliamo farvi conoscere la storia di un ragazzino che ama il calcio e farebbe di tutto per giocarlo. Anche calciare la palla con una stampella. Ebbene si, Francesco è nato senza una gamba e quindi costretto ad inseguire il suo sogno, giocare a calcio, con una stampella. Ma a questo punto sorge spontanea la domanda: davvero le persone come Francesco sono diversamente abili o siamo noi, con i nostri stereotipi e le nostre paure, che le rendiamo "diverse"?
Vi invitiamo a leggere l'articolo che racconta la storia di Francesco pubblicato sul sito corriere.it a questo link.
A nessuno si può negare il diritto di inseguire i propri sogni.

Ritratto di Daniela Frasca
Laureata in fisica, ho la passione sin da piccola per l'atletica
Profilo Twitter

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.