Running Italia

Atletica, podismo e allenamento per i runners

Settembre: allenamento e pianificazione della stagione agonistica

di Salvatore Pisana - Gio, 08/09/2016 - 11:14
Settembre, per un podista, rappresenta il mese dell’organizzazione del proprio allenamento e della pianificazione della stagione agonistica che è in arrivo

Settembre, per un podista, rappresenta il mese dell’organizzazione del proprio allenamento e della pianificazione della stagione agonistica che è in arrivo.


Molti podisti vivono l’estate come un momento di relax: staccano la spina dopo i lunghi mesi dell’inverno e gli innumerevoli impegni primaverili sia agonistici che di lavoro. Per 2-3 settimane, generalmente nel mese di agosto, si organizzano con famiglia e/o amici per andare al mare, in montagna o partire per un viaggio.

Quando si rientra dalle ferie e lo stress della vita quotidiana ha lasciato posto alla tranquillità e al benessere, le batterie sono cariche, la voglia di fare è alta e di solito si stabiliscono tanti buoni propositi per la stagione che verrà.

L’errore più comune commesso dai podisti è di ripartire “in quinta” con l’ allenamento, senza tenere conto delle settimane di stop. Questo è un momento molto delicato perché spesso si è mentalmente proiettati ai primi impegni agonisti: i mesi autunnali sono fitti di maratone e maratonine. Molte volte si è convinti che la forma fisica è rimasta pressoché invariata rispetto a quando si è andati in vacanza.


Nelle prime settimane di ripresa dell’ allenamento alla corsa, è bene iniziare con cautela ed attenzione per non incorrere al problema più comune per un podista, l’infortunio. L’infiammazione o l’indolenzimento muscolare sono sempre dietro l’angolo e, appena si abbassa la guardia, si presentano puntuali a chiedere il conto degli sbagli fatti.



allenamento

Le prime settimane dopo il rientro dalle vacanze costituiscono il momento migliore per un check-up, soprattutto per eseguire un esame al sangue e appurare che tutti i valori rientrano nei parametri standard. Se si è iscritti all’Avis, è il momento opportuno per fare la donazione del sangue, anche perché i mesi successivi sono pieni di impegni agonistici e di allenamenti e malvolentieri si associano alla donazione.

Se è possibile, è consigliabile fare anche un’impedenziometria così da dare un’occhiata alla massa grassa e alla massa magra, verificare eventuali scompensi e pianificare come è meglio intervenire.

Per quanto riguarda l’alimentazione, poiché nei periodi di vacanza si tende a non fare molta attenzione al regime alimentare, prima si torna alle sane abitudini e meglio è, così da smaltire più facilmente gli eventuali chili di troppo.


L’ allenamento da svolgere nelle prime settimane di ripresa è un lavoro a bassa intensità, con corse che non siano troppo impegnative sia dal punto di vista estensivo, cioè del numero di chilometri da percorrere, sia punto di vista intensivo, cioè come impegno (meglio evitare ripetute o addirittura gare).

E’ il momento di dedicare un po’ di tempo in più allo stretching e alla tonificazione generale. Se è il caso cambiare le scarpe valutando l’usura della tomaia e il gradiente di ammortizzazione.

Questo periodo, se è il caso per vari motivi, è il momento giusto per valutare di cambiare squadra e quindi chiedere il nulla-osta della società di provenienza e dare un’occhiata alla visita medica agonistica, assicurandosi che non sia scaduta.

Ritratto di Salvatore Pisana
Laureato in scienze motorie, è allenatore di mezzofondo di fama nazionale
Facebook profile

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.