Running Italia

Atletica, podismo e allenamento per i runners

Cosa mangiare quando ci si allena in pausa pranzo

di Running Italia - Mar, 06/12/2016 - 15:07
Quando si svolge l' allenamento in pausa pranzo è importante regolare l’alimentazione durante il corso della giornata in funzione dell’attività fisica che si svolgerà

I tempi serrati della vita di molti di noi oggi ci costringono spesso a ritagliare degli spazi per i propri allenamenti durante la giornata quasi al limite della fantozziana memoria. C’è chi preferisce allenarsi prima di andare in ufficio, sfidando magari le temperature rigide delle mattinate invernali o chi cerca di incastrare il proprio allenamento in pausa pranzo.

In quest’ultimo caso, se avete a disposizione più di un paio di orette, allora incastrare i tempi del nostro allenamento non solo è possibile, ma ci aiuta anche a spezzare mentalmente la giornata lavorativa, riducendo lo stress e migliorando le nostre performance fisiche e mentali.

Bisogna però regolare l’alimentazione durante il corso della giornata in funzione dell’attività che andremo a svolgere.

Ecco quindi come potrebbero essere strutturati i nostri pasti in questo caso.


Colazione

E’ di vitale importanza un’abbondante colazione, fatta di pane o fette biscottate, cereali, latte, caffè, yogurt (formaggio o prosciutto possono essere un’ottima alternativa salata). In generale è fondamentale un apporto bilanciato di proteine e carboidrati.



allenamento in pausa pranzo

Spuntino

A metà mattinata concedetevi una piccola pausa con uno spuntino sostanzioso, ma digeribile, a base di carboidrati e proteine. Lavorando in ufficio l’ideale sono delle barrette energetiche. Noi abbiamo provato le barrette energetiche “Energy Formula” Topsix, che si sono dimostrate altamente digeribili, data l’assenza di conservanti ed il basso contenuto di grassi, ma ricche di carboidrati a diverso indice glicemico, di modo da fornire energia sia nell’immediato sia prolungata nel tempo.

Indicativamente lo spuntino dovrebbe apportare circa 200 calorie, quindi possiamo abbinare ad esempio una barretta ed una frutta.


L’allenamento

Nel caso di allenamenti di intensità medio alta, potrebbe essere utile far ricorso ad un integratore di sali minerali, di modo da riequilibrare il bilancio idro-salino. L’ideale sarebbe sceglierne uno contenente anche Vitamina-C così da contrastare meglio il senso di affaticamento muscolare.


Pranzo

Anche dopo la corsa o la palestra è importante un pasto bilanciato, contenente carboidrati, proteine e altri nutrienti. Si consiglia un apporto calorico che vada dalle 300 alle 400 calorie. Il pranzo potrebbe ad esempio essere fatto con una piccola porzione di pasta, della bresaola, frutta fresca, formaggio con pochi grassi o anche un’insalata.


Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.