Running Italia

Atletica, podismo e allenamento per i runners

Corsa e lavoro sedentario: i disturbi più comuni e come evitarli

di Running Italia - Ven, 21/09/2018 - 18:59
Trascorrere molte ore alla scrivania, davanti al computer, è causa di dolore alla schiena. Vediamo cosa può fare un runner per evitare questo dolore.

Il dolore alla schiena è un disturbo molto comune, anche tra chi abitualmente pratica sport. Nel runner questo dolore è spesso causato dalla mancanza di tonicità della fascia lombare e addominale.

Anche la posizione assunta durante il giorno può essere responsabile di questo dolore. La posizione assunta a lavoro, stando seduti, incide molto sul benessere della zona cervicale e della colonna vertebrale.

La presenza del dolore al collo conduce automaticamente ad assumere una posizione scorretta, non fisiologica che si ripercuote inevitabilmente in tutto il corpo e sulla schiena.

Se sei un runner che trascorre quotidianamente molte ore seduto alla scrivania, puoi seguire questi consigli che ti aiuteranno a prevenire il mal di schiena e a godere a pieno dei tuoi allenamenti.

Per evitare stress muscolari e scheletrici, durante le ore che trascorri seduto cerca di non trascurare l’ergonomia della postazione. È molto importante, infatti, che la schiena mantenga il più possibile una posizione fisiologica. Fai molta attenzione ad evitare le posizioni che impongono torsioni innaturali del collo.



schiena

Leggi anche:

La ginnastica (invisibile) da fare in ufficio per sentirti in forma





Se lavori al computer, regola la tua seduta in modo che l’altezza degli occhi coincida con il centro del monitor (immagina una linea che separa orizzontalmente il monitor in due parti uguali). La distanza occhi-monitor deve essere di 50-70 cm.

Gli avambracci devono poggiare sulla scrivania creando un angolo di 90°. Anche gli angoli formati dalle gambe devono essere di 90°.

Ecco un elenco di suggerimenti da ricordare:

  • schiena, spalle e collo devono mantenersi dritti e perpendicolari al terreno;
  • la seduta deve essere rigida, con una conformazione anatomica in grado di sostenere la schiena;
  • regolare adeguatamente l’altezza della seduta e poggiare gli avambracci sul piano di lavoro, per evitare tensioni ai muscoli delle spalle;
  • evitare di stare seduti troppo tempo e intervallare con delle pause, camminare un po’ e fare esercizi per distendere i muscoli di spalle e schiena.


Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.
X

Ricevi un nuovo articolo ogni settimana

Iscriviti alla Newsletter