bolt

Olimpiadi nel segno di Bolt

di Salvatore Pisana - Mar, 14/08/2012 - 03:47

Si chiudono le Olimpiadi nel segno di Bolt, il pluricampione olimpico ha stabilito diversi primati in questa olimpiade, il primo uomo a vincere tre ori consecutivi su 100, 200, 4x100 con i vari primati del mondo, ma la popolarità di questo atleta è dovuta oltre alle imprese sportive anche alla personalità dell'individuo che ha saputo rilanciare l'immagine dell'Atleta. Si chiude il sipario e tante sono state le gare che hanno emozionato e impressionato. Merita per prestazioni e condotta gara il premio più alto la finale dei mt.800 maschili con un Rudisha stellare ma con 6 atleti sotto 1'43". Non possono mancare le grandi imprese come la doppietta di Farah, KIPROTICH nella MARATONA, Chicherova nel salto in alto e l'elettrizzante gara di asta maschile, con la vittoria del Francese Renaud Lavillenie. Per i colori azzurri infinita la finale di triplo maschile che ha visto come protagonisti Fabrizio Donato e Daniele Greco rispettivamente terzo e quarto.

Ritratto di Salvatore Pisana
Laureato in scienze motorie, è allenatore di mezzofondo di fama nazionale
Facebook profile

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.