podistica

Enzo Taranto della "No al doping" trionfa nella 3^ Ragusa-Modica-Scicli

di Salvatore Pisana - Lun, 16/07/2012 - 08:23

Successo di Enzo Taranto della No al doping di Ragusa Ibla nella terza
edizione della ultra-podistica del Barocco Ibleo, la
Ragusa-Modica-Scicl,corsasi nella prima mattinata di domenica 15
luglio.

Il forte podista vittoriese specialista degli Eco-trail, ha chiuso la
prova iblea sui 24 Km, a suon di record del percorso col crono di
1h32'22", circa 1 minuto e 40 secondi meglio del precedente record di
Maurizio La Carrubba.La gara podistica tra le tre città d'arte del
ragusano, quest'anno con una ricorrenza speciale per il 10° anno
dell'iscrizione Unesco nella Heritage List, avvenuta proprio
nell'estate del 2002 a Budapest.
Partenza alle ore 7.00 in punto dalla Piazza Pola di Ragusa. Il traguardo del Chiano di San Bartolomeo, nella
cittadina barocca, giungeva
secondo Santo Monaco della Placeolum di Palazzolo col tempo di 1h
35'01", quindi Gianluca Carfì della Padua Ragusa 1h38'00",poi a
seguire Emanuele Assenza (Running Master Modica) 1h38'43",davanti ai
compagni di squadra Giovanni Cicciarella 1h40'12", e Giovanni Scifo
(1h41'30"),7° Batù Russo della Padua Ragusa ( 1'41'42"), 8° Paolo
Corinaldesi del Gs Pontelungo-Bologna, 9° Rosario Sgarlata della No al
doping Ibla ( 1h44'00") 10°Carmelo Spata della Padua Ragusa in
1h44'58", poi via-via tutti gli altri. Al femminile tripletta per
Fernanda Mirone della Barocco Running di Ragusa (dopo i successi 2010
e 2011) al traguardo in 1h45'08", sulla ultramaratoneta teutonica
modicana Inge Hack della Modipa 2'08'32",la lombarda Elena Ripamonti
del Gs CSI Morbegno- Lecco ( 2h 09'59"), quindi Elena Cifali del
Movimento e Vita Gela ( 2h13'47"), Chiara Zuppelli del Running Milano
2'14'15", quindi Daniela Costanzo dell'Atletica di Caltagirone
(2h16'42").
Tra gli Over 55, altro successo targato "No al doping" con Roberto La
Terra 1° in 1h47'32", davanti a Guido Campailla della Palceolum
Palazzolo Acreide in 1h56'00", quindi Vincenzo Bonfanti dell CC.II.SS.
di Palermo ( 1h56'10") poi il duo Peppe Ciccazzo e Pippo Roccasalvo
della Pietro Guarino Rosolini e Asd Turin Marathon rispettivamente in
2h03'56" e 2h10'01, poi via-via gli altri.
L'organizzazione dell'evento è stata a cura del Csain di Ragusa in
collaborazione con la "No al doping" di Ragusa Ibla le tre Avis delle
città coinvolte e il supporto tecnico dell'Associazione Cronometristi
Hyblea di Ragusa, e alla prova han partecipato una 60 di podisti in
tutto, tra quali anche qualche camminatore-escursionista nel tratto
breve dei 9 Km tra Modica e Scicli.

Ritratto di Salvatore Pisana
Laureato in scienze motorie, è allenatore di mezzofondo di fama nazionale
Facebook profile

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.