Alessia Trost

Alessia Trost, 2metri verso il cielo

di Salvatore Pisana - Mer, 30/01/2013 - 05:48

Alessia Trost entra nella storia del salto in alto al femminile vincendo il meeting internazionale di Trinec (Rep. Ceca) con la misura di 2,00m. La 19enne di Pordenone (campionessa mondiale junior in carica compirà vent’anni l’8 di marzo) è la terza italiana di sempre a superare la quota, dopo Sara Simeoni e Antonietta Di Martino. Il 2,00m dell’azzurra (alla prima prova, in una gara priva di errori da 1,76m a 1,94m; la prima "X" a 2,02m!) è la miglior prestazione al mondo nella stagione in sala 2013, e ritocca di 2cm la miglior prestazione italiana Under 23 (1,98m) siglata il 20 gennaio scorso a Udine. Bissato il successo di sabato scorso a Hustopece nella prima prova del Moravian Tour.
La gara della Trost è stata priva di qualunque sbavatura. Entrata in competizione fin dall’1,76m di apertura, la friulana non ha mai mostrato incertezze, toccando lievemente l’asticella solo a 1,94m, la misura utile per vincere la gara. Nessuna delle avversarie, infatti, è stata capace di andare oltre l’1,91 (risultato della seconda classificata, la bulgara Veneva, e delle terze, la svedese Green e l’ucraina Kholosha), lasciando presto la Trost sola in pedana contro la barriera - anche un po’ psicologica - dei 2 metri. Anche in questo caso un lieve contatto delle gambe con l’asticella nell’azione di richiamo, ma salto valido, ed ovvia esplosione di gioia.
Ritrovato un minimo di concentrazione, l’azzurra ha speso anche due tentativi a 2,02m, priva ovviamente della giusta dose di convinzione, per poi fermarsi a raccogliere l’applauso del pubblico.

Ritratto di Salvatore Pisana
Laureato in scienze motorie, è allenatore di mezzofondo di fama nazionale
Facebook profile

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.