Salve a tutti gli utenti !...

Ritratto di DonPterano
DonPterano | Gio, 25/03/2021 - 22:21

Salve a tutti gli utenti !
Contrariamente alla maggior parte di voi , io non sono un vero runner e neppure un grande sportivo , piuttosto effettuo giusto il necessario per rimanere in forma ,come lunghe passeggiate quotidiane a passo svelto ...
Scrivo per condividere un 'esperienza , nella speranza di ricevere qualche consiglio od informazione...
Da poco, mi é stata diagnosticata una fascite plantare , niente di che , solo un costante e fastidioso indolenzimento di alcuni punti del piede , per quel che mi riguardava ero ancora in grado di camminare senza dolori atroci , insomma una situazione sotto controllo .
Il medico specialista mi ha prescritto un antinfiammatorio dato che la fascite é in fase acuta e poi degli esercizi di stretching del piede da effettuare tutti i giorni .
Ebbene , dopo aver effettuato 4 giorni di esercizi , nel numero di ripetizioni proprio come riportato dal volantino fornitomi dal medico , quella che era una fascite gestibilissima , si é trasformata in qualcosa di diverso.
Una sensazione fastidiosa di calore é divampata su tutti i piedi e dopo la mia solita passeggiata , i piedi sono diventati brucianti !
La sensazione é qusta , come se il sole di Luglio mi colpisse costantemente le dita e le piante dei piedi , certe volte il dorso e la caviglia , senza che io possa trovare ombra.
Qualcosa di assolutamente assente prima .
Insomma , probabilmente avró sbagliato qualcosa , magari mi sono stirato troppo il tendine d' Achille o le fasce muscolari e i nervi del piede , non lo so , so solo che questa sensazione , seppur in parte rientrata dopo qualche giorno di inattivitá, é ancora chiaramente presente .
La domanda ch e vi vorrei porgere é questa :
Avete mai provato una sensazione bruciante ai piedi dopo un sovraccarico da stretching ?
Uno stiramento dei tessuti muscolari potrebbe presentare tali sintomi ?
Potrei forse aver alimentato e fatto deflagrare la fascite plantare , mutandone i sintomi ?
Lo stretching mal eseguito e troppo intenso potrebbe aver compromesso qualche nervo ?
Perdonate la sfilza di domande , sono chiaramente un pó preoccupato, ma vi prego , se a qualcuno di voi é capitato qualcosa di simile troverei grande conforto nel ricevere qualche informazione al riguardo.
Vi ringrazio tutti di cuore !

#visite: 233

Risposte

Ciao! Personalmente e fortunatamente non ho mai avuto questo problema, che invece un mio caro amico allenatore ha da sempre. Lui lo ha risolto con un plantare che si è fatto fare su misura da uno specialista.
Per quanto riguarda invece alcune tue domande, diffida da qualsiasi indicazione ti venga data se non da un buon medico specialista.
Escluderei una stiramento del nervo. Spesso capita che dopo un trattamento la parte infiammata liberi più dolore di prima, per poi attenuarsi ( come ad esempio un massaggio su una zona contratta)
Nel caso dovesse persistere io personalmente andrei da uno specialista
Ciao
Andrea

Ciao Andrea , ti ringrazio per la tua risposta e le tue gentili indicazioni .
Ecco , giá sapere che hai un amico che abbia manifestato tale sintomatologia è, per certi versi, un pò " rassicurante " , nel senso che non sembrerebbe essere qualcosa di così raro ,ma invece presente almeno tra chi sottopone i piedi ad uno sforzo ripetuto ....
In effetti , lo specialista mi ha prescritto anche dei planetari, perchè ho il piede cavo , questa é in effetti la causa della fascite plantare da egli diagnosticata ...
Purtroppo , con la zona rossa , non ho ancora potuto recarmi presso l' officina ortopedica per farli realizzare ...,
In effetti , potrebbe , come nel caso del tuo amico , trattarsi di una reazione infiammatoria e bruciante della zona precedentemente solo dolente , causata forse da uno stretching un pó troppo intenso ad un piede comunque giá in difficoltá...
Spero che come nel caso del tuo amico ,tutto ritorni alla normalitá al piú presto , amo passeggiare e comunque muovermi e il riposo assoluto mi costa ...
Nel ringraziare nuovamente te , e coloro che forse potrebbero aggiungere nuove risposte , vorrei gentilmente porgerti un' altra domanda , in questo caso piú prettamente sportiva :
A tuo parere , lo stretching , porta reali benefici per un corridore o sportivo in generale ?
Non sono un corridore esperto o un podista, diciamo che mi piace, quando ho il tempo , provare gli scatti e correre all' in circa per 150 m a tutta velocitá , o fare un leggero footing di circa 1,5 km nel Real Parco di Capodimonte ( sono di Napoli ), ritenuto un luogo di culto , oltre che per evidenti motivi storici e culturali , anche per tutti gli amanti della corsa e del footing della cittá .
Alcune persone dell' ambiente , ritengono che l' uso dello stretching sia diventato una sorta di esagerazione e che non é detto che aiuti a correre piú velocemente o a prevenire gli infortuni , anzi , se mal eseguiti, ritengono , possa essere causa di infiammazioni muscolari.
Per ridurre la possibilitá di infortuni ,dicono, che basti riscaldarsi con una leggerissima e breve corsetta, prima della corsa vera e propria .
Queste persone sono corridori di vecchia data , ovvero cinquantenni ,e sostengono che negli ultimi venti anni si sia data un' importanza esagerata agli esercizi di stretching e che questi non siano cosí utili come si dice ...
Certo , sembrano opinioni fuori dal coro, ma é comunque gente che ha esperienza ed i suoi trascorsi sportivi ...
Cosa ne pensi ?
Un saluto !

Ciao, perdona in ritardo nella risposta. Lo stretching è estremamente utile, in quanto allunga le fibre muscolari che vengono contratte durante lo sforzo. Questo permette di mantenerle elastiche e prevenire gli infortuni.
Io non lo faccio mai fare a freddo, ma sempre dopo il riscaldamento e prima delle prove o esercitazioni, alla fine di una corsa di fondo lento o nel caso di una seduta specifica di stretching. Mai dopo una gara o dopo un allenamento particolarmente intenso in quanto le fibre sono già affaticate e rischierebbero una lacerazione.
Personalmente la vedo così
Ciao
Andrea

Dai il tuo parere

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.