Salve, Sono un ragazzo di 30 ...

Ritratto di Edoardo1993
Edoardo1993 | Ven, 02/06/2023 - 16:09

Salve,

Sono un ragazzo di 30 anni.
Altezza 185 cm per 92kg.

Diciamo che ho un fisico da pugile degli anni 50 piuttosto che da corridore. Ho infatti una tendenza a mettere su massa muscolare e non perdere quello strato di massa grassa che fa esclamare “ ma come sei massiccio Diobono!”

Ho sempre avuto questo fisico massiccio anche durante i 16 anni di pallacanestro agonistico. Ho chiuso la mia carriera di cestista circa 9 anni fa e da allora ho fatto effettivamente un po’ di pugilato ma sopratutto danza contemporanea (?!?) essendo io un attore teatrale. Durante gli anni di danza in maniera più assidua persi circa 9 kg scendendo a 80 kg. Mangiavo poco e mi muovevo circa 4/5 ore al giorno. Diciamo che facevo l’attore/danzatore povero.

Un po’ per spirito di contraddizione un po’ per sfidare il mio corpo, alla soglia dei trent’anni ho deciso di correre. Da circa 6 mesi corro in maniera regolare 2/3 volte la settimana (a seconda degli impegni)

Mi sono messo nell’ordine di idee di correre una maratona. Il mio obbiettivo sarebbe di correrla tra i 5 e i 5.30 al km.

Cerco di fare due sessioni con intervalli e allunghi e una sessione di corsa più lunga di circa 8/12 km. Vivendo appena fuori Firenze i percorsi pianeggianti sono pochi e quindi le corse “lunghe” sono sopratutto salite, falsi piani e discese.

Durante i primi 3 mesi ho cercato essenzialmente di riprendere una base atletica adeguata. Ora però inizio a voler chiedere un po’ di più al mio corpo.
In questo momento corro il mio km più veloce in 4.18
I 5 km in 26 minuti.
Invece quando si tratta di salite e discese vado piano piano. Diciamo che l’ultima uscita ho fatto 8,2 km in 1h e 8 minuti con 430 m di dislivello.

Vorrei riuscire a scendere sotto i 4 minuti per un km cercare di rimanere stabile sui 5/ 5 e 30 anche nelle uscite più lunghe.

Mi rendo conto però che in 6 mesi non ho perso nulla del mio peso. Forse non sono stato attento al cibo? Alcool?

In questi mesi non ho mai avuto fastidi a ginocchia o schiena in quanto cerco di stare attento e di correre “bene” (sebbene nessuno mi abbia mai insegnato una tecnica di corsa) e a fine sessione dedico quasi sempre 15/20 minuti a allungamenti e un po’ di addominali/flessioni.
Ho però paura che visto il peso aumentando i km possano sorgere dei problemi articolari o dolori che interrompano i miei allenamenti.

Chiedo quindi consigli su come migliorare.

Grazie mille

Edoardo

#visite: 210

Risposte

Buongiorno Edoardo. Il menù che proponi è estremamente ricco di spunti. Parte delle risposte le dai quando racconti la tua storia dove ci dici che hai raggiunto anche gli 80 kg, quindi il tuo peso come quello di tutti noi è suscettibile all'alimentazione. Tre sedute settimanali sono il minimo sindacale se si vuole praticare podismo, se poi ci agiungiamo adirittura una maratona ed aggiungiamo a questa un obiettivo ceonometrico direi che tutto si complica un po'.
Personalmente aggiungerei una seduta di fondo lento. Immagino che tu ambisca a pertecipare alla Maratona di Firenze ( ho un bel ricordo ) quindi hai tutto il tempo.
Va bene l'alternanza tra lavori di qualità e corsa lenta, anche se dovresti cercare di trovare un percorso il più possibile pianeggiante nei giorni di recupero. Dovrai arrivare a correre almeno 33/34 km ( oppure 3 ore ) un mese prima della maratona. Chiaramente ci arriverai progressivamente con carichi importanti da settembre in poi.
Ora puoi lavorare sui ritmi alternando magari sedute co ripetute dove il recupero sarà da fermo a daltre dove il recupero sarà di corsetta.
In questo modo comincerai a migliorare anche il passo
Ciao
Andrea
Le ripetute

Dai il tuo parere

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.