Ciao a tutti. Ho un ...

Ritratto di GUALAZ76
GUALAZ76 | Sab, 25/01/2020 - 07:33

Ciao a tutti.
Ho un serio problema: da circa 2 mesi ho avuto un calo drastico di prestazioni non riesco più a ripetere i tempi . Sono un ex obeso ora in normopeso , corro da un anno e il mio obbiettivo era una 10k sotto i 6 al km e finire una mezza
A dicembre correvo 10k a 6 e 7 k in 5,50 .. tutto ad un tratto crollo totale . Ieri non ho chiuso correndo a 6,30 un giro di 6km . Sto alimentandomi perfettamente, esco 3 volte e non 4 .. ma i battiti schizzano , anche se cuore ok. Ho provato tutto recupero cambi di ritmo . Fallimento totale .Dormo poco ma questo lo ho sempre fatto . L’ansia incide?
Chi mi può aiutare ?

#visite: 397

Risposte

Buongiorno Gualaz.
L'ansia incide sicuramente in quanto lei stessa aumenta i battiti, tuttavia non è sufficiente e giustificare il peggioramento. Periodi di ristagno prestativo sono fisiologici, in quanto il corpo ha bisogno di stimoli vari. Intanto cerchiamo di capire
Durante i giorni in cui non corri , fai altre attività?
Il tuo lavoro è sedentario?
Esci sempre per fare la stessa seduta?
Hai avuto raffreddore, influenza o altri malanni?
Eventuali farmaci o antibiotici?
Considera che dopo i 40 anni il corpo per circa il 5% di efficienza, ciò significa che per ottenere gli stessi risultati occorre lavorare di più, anche se tu sei molto lontano dal tuo limite potenziale fisiologico
Ciao
Andrea

Per essere più preciso ed esaustivo ti rispondo alle domande poste in sequenza: quando non corro a giorni alterni o riposo totalmente o nuoto o gioco a tennis . Il mio lavoro è sedentario ma cerco di alzarmi camminare e con piccoli trucchi cercare di stare in piedi o posteggiare lontano dal luogo di lavoro . Vario le mie sedute con un corto un cambio di ritmo e un lungo inteso per me max 10 11 km . Non ho avuto grossi malanni , una febbre con virus intestinale a fine anno ma avvertivo già cali di prestazione. Prendo rivotril ed elopram per attacchi di panico . In aggiunta ho un lavoro di alto stress che mi porta a disturbi del sonno e risvegli notturni .
Cordialmente ti ringrazio
A disposizione per chiarimenti
Alessandro

Per essere più preciso ed esaustivo ti rispondo alle domande poste in sequenza: quando non corro a giorni alterni o riposo totalmente o nuoto o gioco a tennis . Il mio lavoro è sedentario ma cerco di alzarmi camminare e con piccoli trucchi cercare di stare in piedi o posteggiare lontano dal luogo di lavoro . Vario le mie sedute con un corto un cambio di ritmo e un lungo inteso per me max 10 11 km . Non ho avuto grossi malanni , una febbre con virus intestinale a fine anno ma avvertivo già cali di prestazione. Prendo rivotril ed elopram per attacchi di panico . In aggiunta ho un lavoro di alto stress che mi porta a disturbi del sonno e risvegli notturni .
Cordialmente ti ringrazio
A disposizione per chiarimenti
Alessandro

Alessandro ti ringrazio della precisione e ti confermo esserci tutte le componenti per intaccare le tue prestazioni.
Non conosco nello specifico gli effetti dei medicinali, ma posso intuire che tendano a rilassare e non a stimolare neurologicamente.
Le sedute di corsa sono varie e qui di stimolanti, ma se vengono dopo un giorno di riposo avranno un effetto , mentre dopo un giorno di nuoto e tennis risentiranno del giorno precedente.
Mi sembra che oltre al tuo lavoro stia diventando uno stress anche allenarsi e ciò non è positivo.
Prova a prenderti 1 settimana di riposo quasi assoluto facendo solo 2 gg di attività escludendo la corsa
Poi ricomincia, arrivando a correre anche 12/14 km di fondo lento ( la seduta di fondo) cosi da avere buina base aerobica, per il primo mese inserisci una seduta di forza al posto delle ripetute. ( poi fare esercizi a carico naturale cone affondi, squat, etc , oppure fare 6,8,10 ripetute su una salita di 60/80 mt scaldandoti bene prima)
Poi ricomincia, ma ripeto un paio di giorni completi di riposo li farei, perché hai già abbastanza stress e la corsa deve essere un divertimento non ansia
Ciao
Andrea

Grazie infinite, proverò a seguire i consigli, prendere la parte piacevole della corsa e dilatare i miei obbiettivi in più tempo . Spero di avere margine di miglioramento, mi impegnerò con felicità per farlo .
Ciao Alessandro

Dai il tuo parere

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.