Ciao, sono Elisa, ho 48 anni ...

Ritratto di Elisa Sampaolo
Elisa Sampaolo | Ven, 18/04/2014 - 13:04

Ciao, sono Elisa, ho 48 anni ed ho iniziato a correre da appena 9 mesi. Purtroppo ho il menisco già con delle micro lesioni a destra e, sempre dalla stessa parte, una sindrome rotulea che mi fa gonfiare il ginocchio ogni volta che faccio una discesa. Ho già fatto 3 infiltrazioni con acido jaluronico ma con scarsi risultati. Il 6 Aprile ho corso la mia prima mezza maratona a Firenze in 2 ore e 19 minuti ma è stata un'esperienza esaltante. A questo punto i miei obiettivi sono saliti di grado: la mia prima maratona fra un anno. La corsa è diventata per me un'esperienza irrinunciabile per il fisico e soprattutto per la mente. La mia domanda è questa: è possibile ugualmente allenarsi in modo adeguato per una gara così impegnativa riducendo al minimo i dislivelli per non danneggiare ulteriormente il ginocchio? So che le salite sono parte integrante e fondamentale della preparazione per una maratona. Come posso ovviare al problema? Le ripetute possono sostituire le salite?
Grazie

#visite: 2031

Risposte

Ciao Elisa, benvenuta fra gli “ammalati” della corsa.
Dopo aver letto attentamente quanto hai esposto penso che la prima cosa da fare è di trovare un bravo terapista che possa far fronte al tuo problema così da poter svolgere una preparazione adeguata e avere il piacere di correre senza vincoli fisici e mentali.
Venendo alla tua domanda penso che una forma di rafforzamento della struttura muscolare sia importante ma non per forza con il lavoro in salita; nel tuo caso ti consiglierei un lavoro in isometria sotto la guida di un buon fisioterapista.

Dai il tuo parere

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.