Buongiorno, sono stato fermo una ...

Ritratto di Massimiliano_runner
Massimiliano_runner | Ven, 04/06/2021 - 15:52

Buongiorno,
sono stato fermo una settimana per via di un forte raffreddore. Oggi ho rispreso ad allenarmi, svolgendo il solito allenamento che faccio in pausa pranzo (circa 10 Km).
Mantenendo lo stesso passo che tenevo prima di ammalarmi, la mia frequenza cardiaca media è risultata 7-8 bpm in più rispetto alla scorsa settimana.
Mi chiedevo se il maggior impegno a livello cardiaco è legato alla temperatura, che oggi era molto più alta della settimana precedente, oppure al mancato allenamento dei giorni scorsi?
Grazie

#visite: 149

Risposte

Buongiorno Massimiliano. Sicuramente si tratta di una commistione di cause.
Il raffreddore se intenso può aver lasciato qualche strascico, una settimana di stop completo ha fatto si che il "motore" fosse un po' ingolfato e non ultimo la temperatura atmosferica. Trattandosi di pausa pranzo potevamo essere intorno ai 30° ragion per cui la maggiore difficoltà a raffreddare il corpo ha fatto si che il cuore pompasse più sangue a livello periferico.
Un periodo di riadattamento è assolutamente d'obbligo
Ciao
Andrea

Ciao Andrea,
grazie per la risposta. In effetti ti confermo che a qualche giorno di distanza va già meglio.
Secondo te posso continuare ad allenarmi in pausa pranzo o date le temperature devo cercare di correre nel tardo pomeriggio dopo lavoro?
In generale fino a che temperatura si può ancora correre, anche se con maggior fatica, e da quale temperatura in poi è preferibile cercare un orario più fresco.
Grazie
Massimiliano

Personalmente Massimiliano cercherei un orario alternativo, perchè a meno che tu non stia a 1200 mt di altitudine, da adesso fino a settembre correre nelle ore del mezzogiorno è abbastanza sconsigliato. Chiaro che comunque dovrai riadattarti alla nuova fascia oraria prescelta, perchè comunque il tuo fisico è abituato ad un ora ben precisa e correre in un momento diverso all'inizio non ti sembrerà agevole.
In merito alla temperatura dipende molto anche dall'umidità, è più disagevole correre con 26° e 80% di umidità che a 30° con il 30%, sempre per la facilità di dispersione del calore corporeo.
Direi che però adesso faccia veramente troppo caldo
Ciao
Andrea

Ciao Andrea,
cercherò di organizzarmi per un orario alternativo.
Grazie ancora per i preziosi consigli.
Massimiliano

Dai il tuo parere

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.