Running Italia

Atletica, podismo e allenamento per i runners

Ultimi commenti

  • Commento a: Correre una maratona entro il prossimo anno   1 giorno 11 ore fa

    Donna 58 anni e la mezza abbondantemente sotto le 2 ore, vai forte. Ti senti fuori tempo? In che senso? Ma se io partecipo alle dj ten e pur mettendoci più dell'ora a fare 10 km ( dall' ora e 2 minuti all'ora e 10, e sono più giovane) ho centinaia di persone che arrivano dopo di me. Se corri già 22 km in così poco tempo certo che ce la fai ad arrivare alla maratona (mi sembra che il limite massimo della maratona siano 6 ore, figurati). Come prima maratona ti consiglio quella di Amsterdam che è facile, io ci ho corso la 8 km e c'è un bell'ambiente.

  • Commento a: Col mio problema dell'ernia, posso ritornare a correre?   4 giorni 13 ore fa

    Grazie per il suo parere,
    io infatti per ora, non ho mai rischiato , anche se in certi momenti la tentazione è forte.
    Ma al massimo ho fatto proprio una decina di metri in leggera corsettina, ogni tanto, solo per verificare le sensazioni..
    Comunque appena rivado dal mio fisiatra che mi cura con l'ozonoterapia (l'unica terapia davvero utile per il mio caso) proverò a verificare un suo parere.
    Già mi ritengo molto soddisfatto di come stò adesso rispetto a come ero messo 1 anno fà, bloccato a letto e con la gamba sinistra diventata la metà della destra.
    Inoltre la bici, l'altra mia passione,già mi da belle soddisfazioni.

    Grazie

    Jack

  • Commento a: Col mio problema dell'ernia, posso ritornare a correre?   4 giorni 21 ore fa

    Buongiorno Jack, sinceramente credo che solo uno specialista possa darti il giusto responso anche in funzione della gravità della tua ernia. Nella corsa, contro ben sai si ha un continuo schiacciamento e non so quanto possa essere compatibile con il tuo stato fisico. Non mi fiderei di pareri estemporanei o per casi personali che sono legati ad uno stato specifico
    Ciao
    Andrea

  • Commento a: Allenarsi nel modo giusto   1 settimana 4 giorni fa

    Grazie infinite Graziano. Sei un ottimo atleta, determinato e costante. Ti assicuro che avrai altre soddisfazioni
    Ciao
    Andrea

  • Commento a: Ciao sono un'amante della corsa ...   1 settimana 5 giorni fa

    Grazie mille per la risposta

  • Commento a: In fase di transizione per passare alla corsa minimale   2 settimane 1 giorno fa

    Io voglio correre con l'appoggio naturale, come se corressi scalzo. Con le scarpe normali ho problemi alle ginocchia, L'unica cosa che devo fare è usare gradualità. Poi se mi abituo a stare nella quotidianità con scarpe minimal senza drop credo riuscirò a completare prima la transizione.

  • Commento a: In fase di transizione per passare alla corsa minimale   2 settimane 1 giorno fa

    Più che altro dovresti sforzarti a correre in modo naturale. Le scarpe strutturate danno solo un vantaggio ammortizzante, ma il gesto resta naturala. Spesso faccio fare ai ragazzi gli allunghi sul prato senza scarpe, chiedendo loro di correre assolutamente come se le avessero ai piedi. Questo perché la sensibilità della pianta non abituata, potrebbe portarli a stare molto sull'avampiede che invece anche con l'utilizzo delle scarpe, si indurisce e non è così sensibile.
    Tornando a noi, credo che debba concentrarti sulla corsa mantenendo l'appoggio neutro che avevi prima. Più che al ritmo in questa fase ascolta il tuo piede e l'appoggio. Le prime volte ti sentirai forse strano, ma poi lo acquisirai progressivamente

  • Commento a: In fase di transizione per passare alla corsa minimale   2 settimane 1 giorno fa

    Scusami tu, forse sono stato troppo duro con te. Hai ragione, forse forzo troppo l'atterraggio sull'avanpiede che mi porta a poggiare sulle punte quasi e sovraccaricare troppo il polpaccio e il tendine. Prima di correre con FF forse dovrei usare scarpe minimal tutti i giorni nella qupotidianità in modo da rinforzare le articolazioni e correre un pò meno di punta. Che ne pensi?

  • Commento a: In fase di transizione per passare alla corsa minimale   2 settimane 1 giorno fa

    Scusami, non era mio intento dare un parere, nel lecito , ognuno è libero di fare ciò che vuole. Ti confermo però e credo che un fisioterapista ti potrà confermare, questa postura ha contratto il polpaccio. Cercherò di rispondere alle tue domande. Quando chiedi se devi alternare con scarpe strutturate, io credo che la gradualità sia fondamentale in tutto. Gli adattamenti sono sempre molto lunghi anche in giovane età , quindi si parla di mesi. Nella corsa devi cercare di mantenere un appoggio naturale e non andare troppo sulle punte. Occorre non fare confusione tra avampiede e punta , ti assicuro capita spesso con i miei atleti, che indurisce il tricipite surale. Quindi se hai deciso di prendere questa strada , fallo con calma e datti tutto il tempo necessario
    Ciao
    Andrea

  • Commento a: In fase di transizione per passare alla corsa minimale   2 settimane 1 giorno fa

    Caro amico mio, correndo con minimal annullo i fastidi alle ginocchia, correndo con scarpe strutturate ecco che riaffiorano. Se il piede scalzo non è apposto significa che c'è qualcosa che non va. Se abbiamo bisogno di scarpe strutturate per correre significa che c'è qualcosa che non va. Non ho chiesto una opinione sul minimalismo, ma altro.

Pagine