Buonasera, è da circa un mese ...

Ritratto di Costa70
Costa70 | Mer, 22/04/2020 - 22:12

Buonasera, è da circa un mese che ho un disturbo alla caviglia, leggendo in rete potrebbe essere un problema al tendine di Achille, i sintomi sono chiari. Volevo chiedervi qualche consiglio per risolvere quanto prima, visto che sono ormai piú di trenta giorni che sono fermo, ma il fastidio non accenna a diminuire. Cosa posso fare?

#visite: 585

Risposte

ciao costa, per prima cosa dovresti essere un po piu chiaro.
la caviglia e il tendine d'achille sono 2 cose ben distinte.
poi mancano gli indizi, ad esempio da cosa e' dovuto? prima che sorgesse il problema cosa facevi?
dovresti andare a ritroso nel tempo e dire tutto quello che hai fatto prima del problema.
se e' il tendine che e' bello "spesso" per rovinarlo bisogna andarci giu' pesante, del tipo caricare di km. le gambe all'improvviso, scarpe non adatte,correre in discese ripide per molto tempo, ecc...
p.s. hai fatto degli esami?
ciao.

Scusami ma sono un principiante, provo a spiegarmi meglio: corro da 4 mesi su pista fino a 10 km.
Con le restrizioni Governative, ho iniziato a correre nel cortile di casa, per cercare di allungare il giro, salgo 4 gradini da un lato e li scendo dal lato opposto. Ho continuato per un po di tempo, per 3 volte a settimana, percorrendo ogni uscita dai 5km ai 10 km. neanche forzando eccessivamente.
Finché, ho iniziato a sentire un fastidio al piede dx, all'altezza del calcagno, tipo un bruciore, quando riparto da fermo, la mattina appena alzato dal letto è abbastanza forte, poi via via diventa più lieve e ricompare a fine pranzo, quando mi rialzo, oppure quando mi muovo dal divano, insomma si ripresenta dopo una situazione di riposo. Naturalmente mi sono fermato e non ho più corso, ma ormai e passato più di un mese è la situazione non è affatto migliorata.
Uso scarpe occasionali, che però in pista non mi hanno mai dato fastidio. Purtroppo non ho fatto ancora degli esami, in quanto, ho evitato di uscire di casa, ma più i giorni passano e più inizio a preoccuparmi.
Un Grazie a tutti e a te Matteo, per il tempo che mi stai dedicando.

CIAO, MI SAPRESTI DIRE CHE SCARPE SONO E DA QUANDO LE USI?
MI SA CHE FORSE HAI UNA FASCITE PLANTARE.
P.S. SCUSA MA MI DICI COSA INTENDI PER SCARPE OCCASIONALI?

Sono scarpe comprate da Decathlon, linea economica per corridori occasionali. Mai avrei pensato di arrivare a correre anche 4 volte a settimana. Grazie a tutti per i consigli ne farò buon uso quando ripartiremo nuovamente.

appena puoi butta le scarpe.
comprane un paio per 3/4 corse a settimana, in poche parole dovresti spendere almeno 80/100 euro.
scusa se sono diretto ma quelle scarpe non vanno bene.
p.s. con quelle al massimo ci puoi camminare.
ciao.

Buongiorno Costa, la buona notizia ( se così si può dire) è che dovresti avere una infiammazione e non una lesione, visto che riscaldandosi il dolore si attenua o scompare. Detto ciò è probabile che salire e scendere i gradini abbia infiammato i legamenti della caviglia .
Personalmente mi farei visitare da un fisioterapista per capire l'entità del problema
Matteo mette giustamente il focus sulle scarpe che devono essere l'unico strumento funzionante di chi corre e la loro usura è decisamente dannosa. I relazione alla fascite , solitamente si manifesta sulla pianta del piede, ma ripeto uno specialista è l'unica persona adatta a darti un responso oggettivo
Ciao
Andrea

ciao andrea, e buona domenica.
io direi che a questo punto il colpevole sono le scarpe.
che ne pensi?
ciao.

Buongiorno Matteo, le scarpe possono incidere, soprattutto sulla durata del materiale ammortizzante, ma in questo caso particolare credo che una grossa incidenza l'abbiano i gradini che deve fare nel suo percorso. Correndo nel cortile di casa immagino debba farli moltissime volte e questo ha stressato notevolmente le caviglie non essendo assolutamente abituate.

Dai il tuo parere

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.