Anna Carmela Incerti

Maratona femminile: i giochi sono aperti

di Salvatore Pisana - Mer, 25/04/2012 - 04:23

Nel mondo della maratona italiana gira un tormentone, "chi saranno le tre convocate per la maratona olimpica?". Infatti quattro atlete hanno ottenuto il minimo, ma solo tre potranno partecipare alla "gara delle gare": la maratona olimpica!

Peccato non avere di questi problemi anche al maschile, dove dopo li periodo d'oro dei vari Bordin e Baldini, sembra esserci un vuoto, che si spera possa essere colmato dai nuovi nomi emergenti come Lalli e Meucci, che sembra vogliano presto fare il salto nei 42,195 km... ai posteri l'ardua sentenza. Ma vediamo in dettaglio questo poker di donne.

Anna Carmela Incerti, nata a Palermo il 19-01-1980, 1.68x44kg. Si è messa in evidenza fin dalle categorie giovanili, con un lungo cammino fino ad arrivare all'argento agli ultimi campionati europei di Barcellona che l'hanno consacrata a livello mondiale. Nel 2011 alla Maratona di Berlino è migliorata ancora abbassando il personale a 2h25:32. Due scontri diretti sui 21,97km con la diretta avversaria, l'emergente Valeria Stranea, alla Roma-Ostia e alla Stramilano, non le hanno dato ragione, ma di certo non l'hanno scoraggiata e sta preparando la rivincita.

Nadia Ejjafini, nata a Rabat (Marocco) l’8-11-1977, 1.68 x 51kg, ha rappresentato il suo paese fino alla fine del 2002. Italiana per matrimonio dal 2009, vive a Biella. Tre gli ori tricolore che si è messa al collo quest'anno: cross, 10.000 metri in pista e mezza maratona con tanto di nuovo record italiano a Cremona (1h08:27). Senza dimenticare il sesto posto da lei ottenuto alla Maratona di Francoforte, dove ha riscritto di oltre 11 minuti il primato personale sui 42,195 km, 2h26:15, centrando anche lo standard di partecipazione per i prossimi Giochi Olimpici di Londra 2012. Unico passo falso la maratona di Londra 2012, dove si aspettava di chiudere la pratica olimpiade ed invece c'è stato il ritiro.

Valeria Staneo nata ad Alessandria il 5-4-1976, 1.68 x 44kg, due figli, (leonardo e Arianna), una laurea. Nel maggio del 2010 l'operazione che le ha cambiato la vita: l'asportazione della milza e di parte della colecisti. Il 25 settembre 2011 alla Maratona di Berlino si è piazzata ottava con il nuovo personale di 2h26:33, crono che le vale anche il minimo olimpico per i prossimi Giochi di Londra. Nel 2011 ha l'esordio assoluto in Nazionale a 35 anni agli Europei di Cross 2011 di Velenje (Slovenia), dove si è piazzata decima. Il 26 febbraio 2012 alla RomaOstia si è laureta campionessa italiana di mezza maratona con un velocissimo 1h07:46 (crono non omologabile come record nazionale per le caratteristiche del percorso), poi ribadito dall'1h08:48 grazie a cui ha vinto, un mese dopo, la Stramilano. Ciliegina sulla torta la maratona di Rotterdam con il nuovo record italiano 2h23'44".

Rosalba Console, nata a Martina Franca (Taranto) il 17-12-1979, 1.60x42kg, è senz’altro un pezzo di storia della maratona rosa in Italia. Un fisico minuto, un carattere riservato ma quando indossa il pettorale... L’esordio sulla maratona è avvenuto a Padova nel 2001. Nel 2011 alla Maratona di Berlino ha migliorato il primato personale in 2h26:10.

Sulla carta sembrano sicure la Incerti e la Straneo, il ballottaggio sembra interessare la Console e la Ejjafini certo il tempo stringe e la scelta non è facile. Una cosa è sicura: peccato che quest'anno non si corre la coppa del mondo a squadre, con delle atlete così il podio era dietro l'angolo!

Salvo Pisana

Articolo correlato Verso Londra: Libania Grenot

Foto

console
straneo
ejjafini
Ritratto di Salvatore Pisana
Laureato in scienze motorie, è allenatore di mezzofondo di fama nazionale
Facebook profile

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.