Allenarsi alla corsa in inverno protetti dal freddo

Allenarsi alla corsa in inverno protetti dal freddo

di Daniela Frasca - Mer, 29/12/2010 - 15:58

Nemmeno nella stagione fredda si deve rinunciare all'allenamento alla corsa, in ogni caso ci sono alcune cose alle quali è opportuno fare attenzione.
La corsa si è evoluta con respiro mitteleuropeo come sport per tutto l'anno. A suo favore ci sono validi argomenti che saltano subito all'occhio: chi si prepara regolarmente anche in inverno non è costretto a recuperare deficit di allenamento in primavera, è in forma per gli sport invernali come ad esempio lo sci ed ha modo di fare sport all'aria aperta anche durante una stagione in cui normalmente si tende a fare poco movimento. Da ultimo rinforza il sistema immunitario e contribuisce a prevenire le malattie da raffreddamento. Naturalmente a condizione che si sia vestiti in modo adeguato, infatti in inverno l'abbigliamento per la corsa ha un'importanza molto maggiore che in estate.
Se durante la stagione calda una maglietta in cotone anche se non particolarmente confortevole è pur sempre accettabile, in inverno sarebbe consigliabile evitare di portare il cotone come primo strato, quindi direttamente sulla pelle. A proposito di strati: il cosiddetto principio della cipolla, che consiste nel portare più vestiti messi a strati uno sull'altro, proprio in inverno aiuta a regolare facilmente e velocemente la temperatura corporea. Se fà troppo caldo basta togliere uno strato.
Come primo strato dovrebbe essere indossata biancheria funzionale. Questa trasporta verso l'esterno il sudore che si forma sulla pelle e provvede in tal modo a non far rimanere una sgradevole sensazione di freddo e di bagnato. Per le donne sarebbe opportuno portare anche in inverno un reggiseno adatto alle attività sportive.
Anche per il secondo strato sarebbe da preferire l'abbigliamento per la corsa in materiale tecnico. Una maglietta a maniche lunghe in grado di permettere la traspirazione in combinazione con pantaloni da corsa in materiale tecnico offre una protezione ottimale.
A seconda della temperatura e della sensibilità al freddo come terzo strato potrebbe essere indossato un giubbotto oppure una giacca altresì in materiale tecnico traspirante e contemporaneamente in grado di proteggere dal vento.
In caso di pioggia è necessario avere una giacca in Gore-Tex oppure di altro materiale che comunque sia impermeabile e traspirante. Testa ed orecchie dovrebbero essere protette dal freddo con un berretto oppure con una fascia.
Se si corre quando il buio della sera è già calato è molto importante avere con se anche una luce da fissare alla testa con una apposita cinghietta in quanto proprio in inverno la visibilità è ridotta per cui essere sempre in condizione di vedere bene ed essere visti tempestivamente comporta automaticamente maggiore sicurezza negli allenamenti. Questa è la ragione per cui l'abbigliamento da corsa di maggior pregio è sistematicamente provvisto di inserti in materiale riflettente sulla schiena, sulle maniche e sulle gambe. Se questi inserti dovessero mancare si possono applicare in seguito bande riflettenti sulla parte superiore delle maniche e su quella inferiore delle gambe.
Guanti leggeri e sottili possono rivelarsi estremamente confortevoli durante i primi 20 minuti di una corsa in inverno. Per il resto della corsa della corsa possono essere tenuti comodamente in una delle tasche della giacca.
E' anche opportuno considerare che proprio nel tardo autunno ed in inverno il percorso scelto per correre potrebbe essere bagnato quando non addirittura coperto di neve. A questo proposito in queste circostanze è molto indicato calzare scarpe da corsa robuste con suole dotate di un profilo antiscivolo piuttosto che le abituali scarpette estive da corsa.
Del resto l'aria fredda, a condizione che sia ad una temperatura non inferiore ai 15 gradi Celsius non può nuocere ad una persona sana, in quanto viene riscaldata e portata ad una temperatura di 37 gradi Celsius all'interno del corpo nel percorso che porta ai polmoni. La cosa migliore tuttavia è respirare col naso quando le temperature sono davvero molto basse.
Quanto caldo deve essere l'abbigliamento per l'allenamento alla corsa in inverno? Fondamentalmente vale questo principio: se all'inizio della corsa si ha un po' di freddo, dopo poco tempo, una volta che ci si è un po' riscaldati, si arriva alla temperatura ottimale.

Articolo tratto da www.sportler.com

Ritratto di Daniela Frasca
Laureata in fisica, ho la passione sin da piccola per l'atletica
Profilo Twitter

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.

Commenti

Brava Manu consigli ottimi da rispettare sempre.
X

Ricevi un nuovo articolo ogni settimana

Iscriviti alla Newsletter