Il nuovo orologio per il running Nike SportWatch GPS

L'abbiamo provato per voi: nuovo Nike SportWatch GPS

di Daniela Frasca - Lun, 28/01/2013 - 11:52

Da un'iniziativa nata con la casa Tom Tom abbiamo fatto provare il prodotto proposto, cioè l’orologio per il running Nike SportWatch GPS, a due nostri atleti: Giuseppe Gerratana (Aeronautica Militare), atleta top nonchè campione italiano 2012 sui 3000m siepi e più volte azzurro, e Simone Macauda, atleta amatore di livello medio. Entrambi hanno utilizzato l’orologio per circa tre settimane, di seguito riportiamo le loro opinioni.

Giuseppe Gerratana: “E' la prima volta che provo un prodotto del genere. Oltre al design, mi hanno colpito la praticità e la leggerezza. Spesso ho usato orologi dotati di GPS, ma di solito quelli più sofisticati hanno una grandezza maggiore, a volte ingombrante.
Con il Nike SportWatch GPS, si è pronti a correre premendo un paio di bottoni e grazie al ricevitore TomTom il segnale arriva in pochi secondi. Anche la fruizione dei dati è risultata semplice e immediata. Un paio di volte a settimana, attraverso la porta USB presente nel cinturino, scaricavo gli allenamenti svolti che poi analizzavamo con il mio coach.
Un altro aspetto importante sono le varie funzioni avanzate, come Auto-Lap utile per quando faccio i lavori variati o le ripetute, o la funzione Tab che grazie ad un semplice tocco sullo schermo blocca il tempo illuminandolo per 10”. Un'altra funzione molto pratica è la velocità di ricarica: in meno di un'ora la batteria è completamente carica.”

Simone Macauda: “Sinceramente non ho mai usato un orologio tecnico per il running, ho sempre avuto il classico “Casio” modello base con start e stop, quindi i primi giorni mi sono trovato un po’ in difficoltà, ma devo dire che già al terzo giorno avevo preso gusto alle nuove funzionalità. Ho avuto la possibilità di misurare la lunghezza dei percorsi che faccio abitualmente e quindi di calcolare la velocità media a km; molto utile anche ai fini della dieta da seguire è la possibilità di avere delle informazioni sul consumo calorico.
Una cosa che mi è molto piaciuta è il look, sia come colorazione (Nero/Verde) che come forma. L’aspetto negativo è stato restituire l’orologio dopo tre settimane e ritornare al mio vecchio “Casio”, che credo abbia le ore contate!”.

Foto

Ritratto di Daniela Frasca
Laureata in fisica, ho la passione sin da piccola per l'atletica
Profilo Twitter

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.

Commenti

bravo Simone quando ci si abitua al meglio tornare indietro è molto difficile ma ce la puoi fare!!
X

Ricevi un nuovo articolo ogni settimana

Iscriviti alla Newsletter