Running Italia

Atletica, podismo e allenamento per i runners

Sveglia runner, è primavera!

di Andrea Cassanelli - Gio, 05/04/2018 - 11:04
Il nostro organismo in primavera si risveglia dal torpore invernale. Vediamo cosa succede al runner e come comportarsi in questa stagione.

Camminando o correndo lungo le strade ed i sentieri sui quali solitamente ci si allena, vi sarà capitato di buttare l’occhio qua e là rendendovi conto che qualcosa sta lentamente cambiando. Il verde e qualche nota di colore stanno sostituendosi sempre più al grigiore invernale; è la primavera e chi più chi meno ne può risentire durante il normale svolgimento della giornata ed ancor più durante gli allenamenti.

Avete presente quei germogli che spuntano verdi sui rami delle piante? Bene, il nostro corpo si sta comportando nella medesima maniera, si sta risvegliando dal torpore invernale. La temperatura gradualmente sta aumentando e con essa anche le ore di luce. Questo risveglio non è indolore e richiede un notevole apporto energetico.

In questo periodo dell’anno quindi occorre fare particolare attenzione ad alcuni aspetti della nostra vita quotidiana per poter affrontare gli allenamenti con minore disagio possibile.


Alimentazione – La primavera richiede il giusto equilibrio sotto il profilo nutrizionale, per non andare a gravare su un fisico già indebolito dal cambio di stagione. Un’alimentazione particolarmente leggera con pochi grassi e fritti gioverà sicuramente al nostro organismo. Frutta e verdura che apportano vitamine e Sali minerali saranno al nostro fianco nella battaglia alla sonnolenza. Occorrerà riservare un occhio di riguardo alla nostra colazione, pasto principale della giornata per ricaricare le batterie.

Attenzione al cioccolato! Questo alimento dovrà essere del tipo fondente, con alte percentuali di cacao; esso ha proprietà stimolanti e nutrienti, ma dovrà essere assunto circa 45’ prima delle sedute. Di contro il cioccolato al latte, potrebbe generare un picco glicemico indesiderato e creare una fase di crisi dovuta all’intervento dell’insulina richiamata dagli zuccheri introdotti.



primavera

Leggi anche:

Alimentazione e Sport: 3 punti da non trascurare




Fisiologicamente – La temperatura che aumenta ci farà sentire muscolarmente più elastici e quindi più sciolti durante la corsa. Di contro, dopo poco potremmo sentirci stanchi ed affaticati oltre misura anche a ritmi relativamente bassi.

Sarà necessario curare attentamente l’idratazione, in quanto ad un innalzamento della temperatura ambientale si avrà un aumento della sudorazione che se non integrata adeguatamente, provocherà una progressiva disidratazione e quindi irrigidimento delle fibre muscolari.



primavera

Leggi anche:

Acqua e sali minerali: reintegrare i liquidi persi con la corsa




Psicologicamente – Non ci troviamo nelle migliori condizioni. Sonnolenza, inappetenza, sensazioni di disagio generale non ci aiuteranno a cominciare e tantomeno a concludere efficacemente le nostre sedute di allenamento. Inutile forzare, sarebbe deleterio e dannoso, in quanto potremmo demoralizzarci a fronte di mancati obiettivi raggiunti.

È possibile che durante una seduta ci si senta particolarmente stanchi e che i tempi non riflettano quelli previsti, ma non per questo non ci stiamo allenando, stiamo comunque offrendo stimoli importanti al nostro corpo anche in queste situazioni di disagio.



primavera

Leggi anche:

Correre in primavera, combattendo la stanchezza




Solitamente questo periodo di adattamento dura da qualche giorno a poche settimane, viviamolo quindi serenamente, le gambe torneranno a girare ed impareremo presto a termoregolarci con le necessità ambientali del momento.

Approfittiamone e godiamoci la compagnia di qualche amico runner e, se non siamo in pieno centro città, per una volta cogliamo l’occasione per goderci il paesaggio, i suoni ed i profumi che la natura in primavera ci propone.


Ritratto di Andrea Cassanelli
Atleta e Tecnico Fidal tesserato per la S.G. La Patria Carpi

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.
X

Ricevi un nuovo articolo ogni settimana

Iscriviti alla Newsletter