Come la depilazione aiuta un corridore

di Running Italia - Mer, 18/11/2020 - 08:33
Sempre più uomini decidono di depilarsi parzialmente o integralmente per riuscire a rendere meglio durante le gare di corsa, in special modo. Ecco perché…

Fino a qualche anno fa sarebbe stato impossibile, o quasi, vedere un atleta uomo senza neppure un pelo sulle gambe e sulle braccia. Per una questione di retaggio culturale non avrebbe mai asportato tutti i peli, se non per un vantaggio competitivo dimostrato.

Eppure oggi quasi tutti, e in particolare i corridori, tendono a rimuovere i peli superflui, pure utilizzando metodi permanenti come il trattamento laser, per rendere meglio durante le gare. A quanto pare i risultati e le performance in generale risulterebbero migliori, poiché l’assenza di peli trasforma il corpo in una macchina decisamente più aerodinamica.

Oltre a questo, quasi tutti gli atleti e i loro allenatori sono concordi nell’affermare che nella corsa è davvero scomodo essere ricoperti da peluria. Il pelo non soltanto fa sudare maggiormente, ma trattiene il sudore sulla pelle, causando una sensazione di fastidio che disturba maggiormente quando si è impegnati a correre una lunga ed estenuante maratona.

Inoltre, se un atleta si fa male, cade e subisce ferite che vanno immediatamente medicate, la presenza dei peli rischia di causare infezioni o ritardare la guarigione del trauma. Queste e molte altre cose inficiano i risultati ottenuti grazie a un duro e continuo allenamento.

Per tale ragione oggi è quasi impossibile non trovare uno sportivo depilato, totalmente o parzialmente che sia, anche perchè ogni anno mediamente gli infortuni sia per gli amatori che i professionisti sono veramente tanti.

Le consulenti estetiste del sito SuperBelle.it consigliano a tutti coloro che praticano uno sport di fare una depilazione tramite ceretta, che dura più a lungo rispetto all’utilizzo della classica lametta o del rasoio elettrico, o meglio ancora un’operazione con il laser a luce pulsata per l’eliminazione permanente dei peli in ogni parte del corpo.

Il fatto è che, se una persona ha una carriera nello sport, dovrebbe rimanere continuamente glabra, priva di follicoli che potrebbero ricrescere in fretta e non permettere un normale svolgimento delle attività agonistiche.



Atleti depilati e non alla partenza di una gara

Quali atleti dovrebbero depilarsi?

Questo consiglio non riguarda solamente i corridori, ma anche i ciclisti, i nuotatori e chiunque altro pratichi uno sport per mestiere o per passione:non dimentichiamo che ormai visto le tante restrizioni alle quali si è costretti sono tante le persone che ormai fanno sport in maniera quasi compulsiva.

Quindi i vantaggi per gli atleti, uomini o donne che siano, che si depilano sono diversi e riguardano soprattutto l’aspetto estetico e fisico ma molti si chiedono se ci sono anche benefici anche dal punto di vista della performance.

La risposta è che dipende dalla disciplina sportiva. Infatti, secondo alcuni studi degli scienziati della medicina dello sport, i vantaggi per un podista sono assolutamente impercettibili e quindi non meritevoli di essere presi in considerazione.

Il discorso cambia per chi pratica nuoto e ciclismo: infatti avere la pelle liscia permette di ridurre l’attrito con l’acqua e la velocità quindi aumenterà. Ecco perchè tutti i nuotatori si depilano un pò in tutto il corpo.

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.