Bevande e Integratori Estivi

Come scegliere le giuste bevande per chi si allena in estate

di Andrea Poidomani - Gio, 28/06/2012 - 14:03

Il caldo e l'alto tasso di umidità durante il periodo estivo causano la perdita di un'elevata quantità di liquidi e sali, soprattutto in chi svolge attività fisica, che devono essere integrati per evitare lo stato di disidratazione.

A questo può contribuire in parte una dieta bilanciata ricca di verdure e frutta, ma in alcuni casi è buona norma, se non necessario, ricorrere a bevande appositamente pensate per chi fa sport.

Queste bevande possono essere suddivise in tre categorie secondo la quantità di sostanze disciolte nell'acqua: le isotoniche, le ipotoniche e le ipertoniche.

Isotoniche: in queste bevande la concentrazione di sostanze disciolte nell'acqua è pari a quella presente nella sostanza stessa.

Ipotoniche: le sostanze disciolte nella bevanda sono inferiori a quelle presenti nel sangue, la bevanda è definita ipotonica.

Ipertoniche: la quantità di sostanze è maggiore rispetto al sangue.

Ovviamente l'assunzione di un tipo di bevanda rispetto ad un'altra dipende da alcuni fattori. Durante una gara o nel corso di un allenamento è consigliabile assumere esclusivamente bevande ipotoniche. Se si assumessero bevande ipertoniche parte del sangue sarebbe richiamato allo stomaco per assimilare tali sostanze e durante la fase di assimilazione, il rendimento fisico calerebbe.

Se lo sforzo da sostenere non è impegnativo possiamo utilizzare bevande isotoniche, perché meno sangue è impegnato nei muscoli ed è quindi più facile per l'organismo assimilare e trasportare nel sangue le sostanze disciolte nelle bevande.

Le bevande ipertoniche vanno invece utilizzate esclusivamente dopo l'allenamento al fine di reintegrare i sali e le energie eliminati con la sudorazione.

La bevanda specifica per gli sportivi dovrebbe contenere sostanze a scopo energetico come le maltodestrine o il fruttosio, sali minerali (sodio, cloro, magnesio, potassio e calcio) ed eventualmente anche amminoacidi a catena ramificata.

L'utilizzo di bevande contenenti amminoacidi a catena ramifica (valina, leucina ed isoleucina) devono essere assunte nei momenti in cui il carico di allenamento è consistente ed impegnativo, come per esempio nel corso della preparazione di una maratona. Gli amminoacidi a catena ramificata agevolano il recupero muscolare dopo sforzi intensi.

Ritratto di Andrea Poidomani
Laureato in informatica, dopo una lunga parentesi torinese, ritorno alle mie origini per trasferirmi in Sicilia. Da sempre sono stato appassionato di sport, ma soprattutto di atletica.
Blog personale
Profilo Twitter
Sito web

Scrivi un commento

Accedi o Registrati per inserire il tuo commento.
X

Ricevi un nuovo articolo ogni settimana

Iscriviti alla Newsletter