Running Italia

Atletica, podismo e allenamento per i runners

Ultimi commenti

  • Commento a: Salto con la corda   4 giorni 5 ore fa

    Grazie Andrea ciao!

  • Commento a: Salto con la corda   5 giorni 8 ore fa

    Gianluca perdonami hai ragione. Comunque la tua esperienza ha interpretato correttamente la seduta. Trattandosi della seduta di recupero, manterrei questo obiettivo svolgendola proprio come hai scritto. Anche quando lavori con la corda datti un buon recupero tra gli esercizi e concentrati sull'uso e la spinta dell'avampiede . L'obiettivo come hai scritto all'inizio, è migliorare quell'aspetto.
    Scusami ancora
    Ciao
    Andrea

  • Commento a: Salto con la corda   6 giorni 2 ore fa

    Grazie Andrea per i consigli, davvero molto pertinenti (ed anche vicino al piano di allenamento che mi scrive il mio allenatore).
    Un chiarimento pero' sul primo caso, forse il T9 ha fatto un po' di confusione nella scrittura...la sequenza dovrebbe essere : corsa breve - 20' corda(penso intervallata) - allunghi di trasformazione?
    Ho capito bene?

  • Commento a: Quando la corsa aiuta a sopportare la malattia   6 giorni 3 ore fa
    sono affetto da questa patologia ma la mia è secondaria ovvero manifestata da altre patologie croniche riconosciuto invalido al 70% a vedermi Non sembra ma il dolore più grande che si prova è essere non capiti solo perché prima di ammalarmi ero un fenomeno in bici da corsa oltre 140 km a uscita e questo non giustifica la malattia stessa La mia forza più grande è di affrontare il mio percorso di vita e ancora oggi corro in bici grazie
  • Commento a: Salto con la corda   6 giorni 9 ore fa

    Buongiorno Gianluca. In base a quanto hai scritto , vedo due possibilità. La prima alla fine della seduta breve. La seconda , prima di una seduta di interval training. Entrando più nel dettaglio, puoi de idee karin quantità di corsa , nel primo caso, da fare prima della corda. Bastano anche solo 20', purché alla fine tu faccia almeno 6-8 allunghi di 80 metri per trasferire il lavoro in dinamicità. Nel secondo caso, meglio prima di una serie di ripetute brevi, 2-300 mi. usando la corda per fare le andature , (skip, calciatore dietro,doppio impulso, etc) senza esagerare, poi 3-4 allunghi leggeri, in questo caso e poi il lavoro previsto
    In questo modo puoi ottimizzare le tue sedute. Fai attenzione nell'esecuzione a non arretrare con il busto, cercando di rimanere centrale durante l'esecuzione
    Ciao
    Andrea

  • Commento a: Per quale motivo correte?   6 giorni 22 ore fa

    Salve volevo qualche consiglio da chi ne sappii di me....corro da circa 10 mesi... ho perso 15 kg....ora faccio tranquillamente 10 km in un ora... Ora vorrei migliorare...da dove posso iniziare?grazie

  • Commento a: Per quale motivo correte?   6 giorni 22 ore fa

    Salve volevo qualche consiglio da chi ne sappii di me....corro da circa 10 mesi... ho perso 15 kg....ora faccio tranquillamente 10 km in un ora... Ora vorrei migliorare...da dove posso iniziare?grazie

  • Commento a: Solette Noene   1 settimana 1 giorno fa

    Ciao Andrea,
    grazie infinite della spiegazione :) ne farò tesoro!
    Lunedì andrò a comprarmi delle scarpe nuove e spero così di risolvere!
    Un saluto e buon weekend!

  • Commento a: Solette Noene   1 settimana 2 giorni fa

    Se modificano il tuo appoggio creano scompensi. Il tuo corpo si adatta alla tua postura. Quando la alteri con qualcosa lui deve riassettarsi e compensare quindi sposta i suoi pesi ( diciamo così) e può crearti fastidi e infiammazioni in altre parti
    Le scarpe nuove sono già abbastanza ammortizzare. Se devi spendere soldi per farti fare delle solette, deve essere perché hai un problema in appoggio da correggere di conseguenza, deve essere uno specialista a fartelo fare. Questo è un mio parere Francesco. Credo che tu non abbia un problema, ma solo un paio di scarpe un po' datate
    Ciao
    Andrea

  • Commento a: E' pericoloso provare a migliorarmi   1 settimana 2 giorni fa

    Buongiorno Khalid. Il primo problema è figlio del secondo. In sostanza sono la stessa cosa. Comunque sei in buona compagnia, in tanti non hanno difficoltà a gestire ila ritmo e partono troppo veloci.
    Puoi fare un po' di fartlek dove non ti fermi MAI a recuperare, ma vai più veloce e più lento secondo le tue sensazioni. Questo per 4-5 km almeno. Oppure fare 10x 1'svelto 1'lento , senza soste, così da gestire il ritmo
    Poi devi segnati un percorso ogni 200 o 500 mi così da poterti prendere i passaggi . Se devi fare il primo 1000 a 5'20" dovrei passare ogni 200 mi in 64"(1'04") se il secondo lo devi fare in 5'10" passerai in 62 e così via
    Anche se ti SEMBRA di andare piano, non è così
    La fatica arriverà presto
    Buone corse
    Andrea

Pagine